Logo FIPAV Rovigo
CENTRO CAMPETTI CANARO KINDER + SPORT NEW ROVIGO BANCA PIUSPORT & VOLLEY DELTA RADIO ROVIGO PREMIA Medica Porto Viro TARGET 60 SPORT & FUN
Orari di Segreteria
LUNEDI'
solo consegna referti
pomeriggio 15.00/20.00

MERCOLEDI'
pomeriggio 15.00/20.00

VENERDI'
pomeriggio 15.00/20.00
Collegamenti Utili
Seguici su Facebook PortaleFipav Guida Pratica Tesseramento online Risultati e classifiche
News Comitato Territoriale
Polisportiva San Bortolo vince il campionato Under 12

21/05/2018

Si è giocata ieri a Villadose la finale territoriale del campionato Under 12. Ad aggiudicarsi il titolo di campione territoriale, è stata la Polisportiva San Bortolo. [continua]
Chiusura in bellezza per le finali-evento: l’Under 12 si gioca a Villadose

17/05/2018

Sarà CRG Villadose, in collaborazione con l’istituto comprensivo di Villadose, ad ospitare l’ultima finale evento del 2018, al palazzetto dello sport di Villadose. [continua]
Grande successo per la seconda tappa della quinta edizione di Insand Cup

16/05/2018

Grandissimo successo per la seconda tappa di Insand Cup 2018. Il circuito di beach volley organizzato da Fipav Rovigo ha registrato la presenza di oltre 40 coppie per la seconda tappa, giocatasi sabato e domenica scorsi sui campi di sabbia dell’Asd Canaro Centro Sportivo Campetti. Tutti gli atleti .. [continua]
Mininbeach riparte da Rosolina Mare Lido

15/05/2018

Cambia la location ma il divertimento è sempre garantito: Mininbeach si sposta a Rosolina Mare Lido, all’interno degli spazi gestiti dal Consorzio Operatori Balneari con il Patrocinio del Comune di Rosolina e la collaborazione della Società Delta Po M.N.T., per la quattordicesima edizione del .. [continua]
Kioene Padova è campione Under 20 regionale a Ceneselli

14/05/2018

Fipav Rovigo in collaborazione con Gs Tor Castelmassa ha ospitato sabato 12 maggio le eccellenze dell’Under 20 maschile del Veneto che nella contesa per il titolo regionale che garantisce l’accesso alla fase nazionale ad Agropoli. [continua]
Official Twitter @fipavro
FIPAV Rovigo FIPAV Rovigo

Si è giocata ieri a Villadose la finale territoriale del campionato Under 12. Ad aggiudicarsi il titolo di campione… https://t.co/jAS2GT8ksy

20/05/2018 21:00
FIPAV Rovigo FIPAV Rovigo

Vince con questa azione il campionato Under 12 - Rovigo Premia la società sportiva Polisportiva San Bortolo https://t.co/hcTwOiwkBd

20/05/2018 09:36
FIPAV Rovigo FIPAV Rovigo

Finale Territoriale Under 12 🏐 Inizia con l’Inno di Mameli 🇮🇹 suonato dalla Banda Musicale di Villadose la finale 1… https://t.co/lylZzPeVqH

20/05/2018 08:35

[GS FRUVIT] Fruvit lascia nel campo di Libertas Trieste due punti!

lunedì 15 febbraio 2016 - News Società
Fruvit lascia nel campo di Libertas Trieste due punti che sicuramente avrebbero fatto comodo in futuro, partita agonisticamente bellissima con formazioni quasi appaiate in classifica che si da subito mostrano un ritmo gara intenso, le friulane, con formazione riveduta, venivano da una vittoria per 3-1 sul Therm-Is paese (Tv), Fruvit dall’esaltante vittoria di Lugo, c’erano tutti i presupposti per una gara vivace e scoppiettante, e cosi è stato.
Pantaleoni schiera: Ferrari, Ferroni, Battistella, Bolognesi, G Toffani, Zamberlan, Negrato libero. I tifosi di casa iniziano subito a incitare le giallo nere, il punteggio sempre alla pari fa capire l’importanza della serata, Bolognesi si fa notare da seconda linea con una pipe pregevole, è Ferrari a segnare il 5-5 con un tocco di seconda pescando un punto del campo scoperto, ancora Bolognesi segna il punto del primo time out tecnico 8-6. Ferrari segna anche a muro, è la Tosi avversaria che va a segno due volte consecutive, al terzo tentativo viene murata da Bolognesi,11-8. Entrambe le formazioni iniziano a sbagliare in battuta, Trieste passa in vantaggio in ace con Grimalda 13-14 che poi non si ripete e tira lungo, 15 pari su pipe di Bolognesi, il secondo time out tecnico arriva sul 15-16, è Toffanin che mette a segno un velocissimo primo tempo, arrivano anche il muro-punto di Zamberlan, 17-16. Si sbaglia ancora in battuta da ambo i lati, nessuno riesce a prendere il largo sino al 20-19 di Battistella, Rossato chiama tempo e lo richiama sul 22-19 di Ferroni, Libertas impatta con Grimalda ed un tiro fuori di Ferroni, 22-22, stavolta è Pantaleoni a chiamare tempo. Un attacco di Ferroni e uno fuori  di Tavagnutti portano Fruvit in testa, 24-22. Inizia il minuto più lungo e nero dell’incontro per Fruvit, dove sicuramente si è giocato il risultato finale. Sul 24-23 Pantaleoni chiede tempo e concentrazione alle sue ragazze, nell’azione che si sviluppa al rientro, Bolognesi va in pipe ma pesta la riga dei tre metri,  poi ancora Grimalda segna e sorpassa,24-25, va in battuta Tavagnutti, il suo servizio viene ricevuto lungo da Negrato che manda la palla direttamente nel campo avversario, la Tosi triestina riceve per Wolf che alza un primo tempo vincente per Bianciardi dopo venticinque minuti di gara.

L’inizio del secondo set non cambia di ritmo e intensità, sempre in parità, 3-3, 5-5, 6-6 con punti di Battistella, Ferroni ed errori friulani, sono G.Toffanin in ace e Bolognesi in pallonetto a raggiungere la prima pausa tecnica 8-6, Zamberlan allunga 9-6, Trieste sbaglia molto 12-9, a Wolf viene fischiata una doppia, 14-10, Fruvit appare più concentrata, Battistella va a punto due volte 16-12, Ferrari mura vincente di nuovo, 17-13. Le ospiti in attacco sbagliano molto, segnano in pipe con Tosi 20-15, poi sono Bolognesi da seconda linea, Zamberlan su battuta diretta, e Battistella a fissare il definitivo 25-18 per Fruvit.

Il ritmo impressionante di gara non cambia nemmeno nel terzo set, padrone di casa in testa e subito raggiunte 5-5, 8-6 il primo parziale tecnico segnato da Bolognesi, che si ripete subito dopo murando Bianciardi, ancora muro vincente, 10-6 per Ferroni, Rossato chiama tempo. Al rientro in campo per Trieste sono Tosi e Bianciardi con due ace a lanciare la rincorsa, 10-9, sul 13-9 segnato da Battistella, Libertas effettua un cambio che si mostrerà poi decisivo nel risultato finale. Cambio di opposto, esce un opaca Banello, al suo posto entra Lorenzon. Fruvit riesce a rimanere in vantaggio sino alla seconda interruzione tecnica sul 16-11, grazie a G Toffanin e Zamberlan, Battistella e Ferroni portano al 18-13, sul 20-14 l’allenatore ospite chiama tempo, Bolognesi recupera in difesa una gran palla ma Lorenzon la concretizza poi, G Toffanin va a segno in primo tempo ma sbaglia la battuta successiva, 21-16, sono di Bolognesi i tre punti successivi, 24-17, ed è Zamberlan a chiudere il set.

Il più sembra fatto ma non è cosi, dopo qualche errore per entrambe le squadre, una schiacciata di Ferrari, tre punti di Bolognesi, uno di G Toffanin, costantemente il punteggio del quarto set è in parità, 7-7, dopo la prima pausa tecnica, 7-8, sono le ospiti a mostrare una ritrovata grinta, e prendono il largo con Grimalda, Pantaleoni sul 7-12 chiama tempo nella speranza di spezzare il ritmo alle avversarie, fa entrare Coltro per Zamberlan che subito segna, 8-13, Battistella spinge una palla nell’angolo del campo opposto, 10-14, la forbice si allarga alla seconda pausa tecnica, 11-16 quando G Toffanin subisce il muro triestino, Pantaleoni chiede tempo sul 13-19 quando Ferrari e G Toffanin non si trovano, Sostituisce Bolognesi con Tosi sul 15-21, ora è il muro friulano ad imporsi su Ferroni, 15-23, sul 17-23 Rossato chiama tempo, Tosi giallo nera in battuta sbaglia di brutto, Ferroni schiaccia il diciottesimo punto per Fruvit 18-24 ma Lorenzon porta tutto in parità, per ora.

Il parziale del tie break la dice lunga, per Fruvit il cambio campo arriva sul 4-8 grazie ad un attacco di Tosi (che nel frattempo ha subito due muri) e due ace di Battistella, sul 6-10 Pantaleoni chiama tempo, nelle facce delle giallo nere si legge la resa e la delusione, Bolognesi non vuole mollare e segna altri due punti, ma va a rete tentando il colpo diretto su difesa lunga. È Tavagnutti  a chiudere tutto e Trieste porta a casa i due punti.

Uno sconsolato Pantaleoni analizza la gara davanti allo scout, “Partita bellissima per tre set, poi nel quarto abbiamo ceduto di schianto e nel quinto anche, si spera sempre che nel quinto si risolva tutto nel migliore dei modi. Non riusciamo più a vincere 3-2, penso sia stato fortuito, non c’è stato un cedimento fisico, a pensarci bene abbiamo avuto uno strano comportamento degli schiacciatori, quelli di posto quattro sono andati bene, Bolognesi benissimo, ha chiuso pur sbagliando negli ultimi due set, col 48% in attacco, abbiamo avuto pochi punti dall’opposto, i centrali hanno avuto una resa punti non esaltante, le cifre dei tabellini di stasera sono per noi da squadra vincente, il 35% per noi è una percentuale da vittoria, come lo sono il 50% di battute meno, il 75% di ricezioni positive e il 43% di palle perfette, ripeto questi numeri li raggiungiamo di solito quando vinciamo, questo può solo dire che le avversarie sono state fortissime, analizza Pietro Pantaleoni. Si sapeva e si vedeva purtroppo, il secondo e terzo set non sono stati menzogneri, anzi lo è stato il primo, eravamo 22-19, poi 24-22 e c’è lo siamo fatti scappare, chissà, se avessimo vinto quello se si poteva portare a casa un 3-0, non lo so. Nel secondo e terzo set abbiamo dominato, è li che abbiamo alzato tantissimo le nostre percentuali. Ci consoliamo con un punto, andiamo a 28, muoviamo comunque la classifica per la dodicesima volta, non siamo contenti, però nemmeno avviliti. In difesa abbiamo recuperato tanti palloni, eppure penso che abbiamo perso li la partita, l’attacco nei momenti decisivi è stato lacunoso, scarso. Alla fine hanno difeso meglio loro, il nostro muro ha avuto un netto miglioramento, che per me è ancora poco, cinque punti come loro, non solo nei punti ma anche nella disposizione in campo, nella voglia di murare. Hanno battuto meglio loro, sapevamo che si erano allenati molto per questo, in effetti si è visto, sono arrivati dei siluri incredibili, siamo stati anche bravi a ricevere col 75%, Ferrari secondo me ha sbagliato alcune scelte, ma in cinque set ci stanno, non so se ha vinto il confronto diretto con l’altra alzatrice, Trieste giocava prevalentemente palla alta, siamo stati migliori nei primi tempi per poi incartarci mandandola fuori o tirando piano. Nel complesso un po tutto è andato male nel quarto e nel quinto set, e tutto è andato bene nei primi tre. Perché cediamo di schianto non lo so, direi assolutamente non fisicamente. E’ sempre la concentrazione e la voglia di vincere che viene meno perché basta pensare alla difesa, se non c’è decisione e volontà la palla cade per terra. Si abbiamo perso la partita in difesa.”

La prossima gara vedrà il G.S.Fruvit con 28 punti, sabato 20 febbraio alle ore 20,30, in trasferta a Paese (Tv) contro il Therm-Is Volley  a meno quattro punti, reduce dalla vittoria contro Union Volley Jesolo per 3-0.

G.S.Fruvit: Ferrari (4), Battistella(15), Bolognesi (18), Ferroni (10), Coltro (1), G Toffanin (7), Zamberlan (8), Tosi (1), Bombardi, Fyda, Stoppa, S Toffanin, Negrato (L1), Puglia (L2). Allenatori: Pantaleoni e Perilli. Scout man: Albini.

Libertas Simagas Trieste: Wolf (1), Lorenzon (10), Tavagnutti (13), Banello (4), Grimalda (9), Bianciardi (12), Tosi (17), Ceccotti, Ciani, Burato, Bradaschia, Cocolo, Gallo (L1), Dazzi (L2). Allenatore: Rossato.


« Torna all'archivio
FIPAV – Comitato Territoriale di Rovigo - Viale Porta Adige 45/G - 45100 Rovigo - TEL 0425 411820 - MAIL rovigo@federvolley.it
Copiright FIPAV - Web Design Newb.it