Collegamenti Utili
PortaleFipav Guida Pratica Tesseramento online Risultati e classifiche
News Comitato Territoriale
Pronti a scendere in campo anche con le categorie giovanili

11/10/2018

Dopo l’inaugurazione della nuova stagione sportiva, con la discesa in campo delle squadre di Coppa Rovigo, è il momento dei più giovani. [continua]
Al via Coppa Rovigo e i campionati di Serie di Prima, Seconda e Terza divisione Fipav

05/10/2018

Manca poco per ripartire con la nuova annata sportiva federale della pallavolo polesana. Ad inaugurare la stagione saranno già da domani (venerdì 5 ottobre) le squadre impegnate nella quinta edizione del Trofeo Coppa Rovigo.

A novembre, poi, inizieranno i campionati di Prima, Seconda e Terza .. [continua]
Riparte la stagione anche per il settore arbitrale, con una novità

27/09/2018

Riparte la stagione sportiva anche per il settore arbitrale di Fipav Rovigo, sempre sotto la guida del responsabile territoriale Diego Gardina, coadiuvato dal viceresponsabile David Bastianin. Gardina lascia però per questa stagione l’attività di designante ad Elisa Cappellozza, arbitro regionale .. [continua]
Smart coach: tutto pronto per il secondo corso

21/09/2018

In partenza sabato 22 settembre prossimo il corso per smart coach per la stagione sportiva 2018/2019 targato Fipav Rovigo. [continua]
Anche Fipav Rovigo partecipa al Coni Sport Village 2018

19/09/2018

Su invito del Coni Point di Rovigo, che con la collaborazione del Comune di Rovigo e dell’Ufficio scolastico provinciale, organizza per il 20 e 21 settembre “Sport Village”, la Pallavolo della provincia di Rovigo scende in Piazza. [continua]

[GS FRUVIT] G.S.FRuvit (Ro) – Villadies Farmaderbe (Ud) 0-3

martedì 26 aprile 2016 - News Società
S.M.Maddalena

G.S.FRuvit (Ro)– Villadies Farmaderbe (Ud) 0-3 (26-28, 22-25, 21-25)

G.S.Fruvit: Coltro(1), Bombardi(3), Ferrari(5), Tosi(10), Toffanin G(7), Battistella, Ferroni(8), Bolognesi(12), Stoppa, Toffanin S, Negrato(L1), Sogari(L2). Allenatore :Pantaleoni. Vice allenatore:Perilli. Scout man: Albini

Villadies Farmaderbe (Ud): Petejan, Pellis, Pulcina(17), Iacumin, Fanò(11),Martelossi(6), Molinaro(12), Donda, Pinatti(7), Tomasin, Di Bert, Nicola(L1), Sain(L2), Allenatore Mannucci, Assistente Villa.


L’intenzione di Fruvit era giusta, ma i numeri dicono una cosa diversa, alla vigilia Ferrari e compagne pensavano almeno di ribaltare il finale dell’andata, perso malamente al tie break, dopo esser state in vantaggio per due a zero, anche Pantaleoni sperava in un riscatto della propria squadra, invece è arrivata un altra sonora sconfitta, da un avversario che ha saputo giocare meglio, e con motivazioni diverse. Il coach polesano aveva studiato e riguardato le ultime partite di Udine, stessa cosa avrà fatto sicuramente Manucci, sabato si è visto un Villadies particolarmente incisivo in battuta, sempre a cercare con palle tese e difficili, le attaccanti giallo nere, quindi mettendo in difficoltà la creazione della manovra di capitan Ferrari. I centrali friulani hanno avuto la meglio in attacco, giocando fast veloci e potenti, per non parlare poi dei 17 punti messi a segno da Pulcina, vero ariete di Villadies. Il conteggio dei muri punto è appannaggio di Fruvit, otto vincenti contro i tre di Udine, gli errori in battuta sono quasi pari, 9-8.

Solo il primo set è stato veramente combattuto da Fruvit, nella parte iniziale ha dettato il proprio gioco, partendo bene in battuta, 8-4, 16-14 i parziali tecnici, sul 19-20 entra Bombardi per Coltro, le padrone di casa cedono nella parte finale sbagliando, concedendo a Villadies di recuperare con due ace, giocando punto su punto25-25, 26-26, e vincere ai vantaggi.

Il rilassamento delle polesane è evidente, inizio di secondo set punto a punto, parte bene Ferroni con due punti, primo parziale 6-8, secondo 14-16, Villadies sempre in vantaggio fino al 21-22, Fruvit manda a rete la battuta, sul 21-24 Toffanin annulla il primo set point, Ferroni va in battita, ma sul contrattacco Fanò chiude il set.

Nel terzo set Fruvit parte bene, 4-1, le avversarie pareggiano a cinque, e vanno alla prima pausa tecnica in vantaggio di misura 7-8. Fruvit sbaglia due volte, Villadies segna invece in battuta due volte, sull’8-12 Pantaleoni chiede tempo, Bolognesi accorcia le distanze, ma il secondo parziale è 12-16. Anche le ospiti sbagliano, Bolognesi e Tosi dalla seconda linea, riportano Fruvit sotto di uno, 18-19, l’allenatore di Villadies chiama tempo, le friulane poi allungano di tre punti, Pantaleoni a sua volta ferma il gioco, Bolognesi accorcia 19-21 con un mani fuori, Pinatti tira lungo il contrattacco, Ferrari batte lungo, Molinaro va a segno dal centro e a muro, 20-24, Bombardi annulla il match point, Bolognesi va in battuta e tira lungo.

L’allenatore Pantaleoni, sapeva che poteva essere una gara piena di insidie:

“Partita apparentemente sotto tono la nostra, anche se abbiamo perso, il primo set poteva essere nostro, mentre gli altri abbiamo meritato di perderli. Penso che purtroppo il motivo sia stata la mancanza di motivazione, personalmente tenevo al quarto piazzamento, è sempre comunque a ridosso dei piazzamenti play off, evidentemente alle ragazze va bene cosi.Le mie erano mentalmente stanche, e la cosa si riflette nel fisico, senza idee, si è salvata solo Giada Toffanin, con tantissime veloci dietro, Ferrari in difficoltà giornata nera anche per lei, imprecisa non solo a colpa della ricezione. Gli attaccanti di posto quattro non passavano, il muro è stato quasi inesistente, solo tre vincenti, non mi arrendo, ma lavorare in queste condizioni diventa veramente difficile, mi assumo la responsabilità poiché non penso siano cosi scarse di preparazione. Avevo puntato su altre cose, battute e muro, e col servizio abbiamo fatto solo sette punti, l’attacco visto oggi, col 35%, non è da vittoria, Villadies ci ha massacrato con la battuta, veramente incisiva, difficilissime da ricevere, e noi eravamo scarichi emotivamente, non è una giustificazione, è un’accusa. Sinceramente speravo di vincere oggi, di vincere sabato prossimo a Jesolo, di mantenere il quarto posto, e fare un partitone l’ultima di campionato in casa con Aduna, a questo punto è tutto in alto mare, nel senso che se giochiamo cosi, senza obiettivo, diventa tutto difficile. So che non si può rimproverare niente alle ragazze, per come hanno disputato il campionato sino a qui, per come hanno giocato e lottato, nonostante le difficoltà economiche della società, oggi qualcosa si è fatto, ma non abbiamo lottato abbastanza. Sapendo che l’ultima partita, contro la capolista, sarà impossibile, davanti ai nostri sostenitori che continuano a seguirci numerosi, ci dispiace non aver giocato e vinto come sappiamo fare.”

Il G.S.Fruvit nonostante la bruciante sconfitta resta, per ora al quarto posto con quarantatré punti, a più uno dal Simagas Trieste, battuto in casa 2-3 dal Liverani Castellari di Lugo che si porta a quaranta in sesta posizione. Prossima partita per Fruvit in trasferta a Jesolo il 30 aprile alle ore 20,30.


« Torna all'archivio
FIPAV – Comitato Territoriale di Rovigo - Viale Porta Adige 45/G - 45100 Rovigo - TEL 0425 411820 - MAIL rovigo@federvolley.it
Copiright FIPAV - Web Design Newb.it - Privacy & Cookie